Skip to main content
Stai visualizzando la versione notturna del sito Domus Academy, i contenuti sono gli stessi HO CAPITO
Data 22.02.2015
Categorie
Condividi

Workshop in collaborazione con OP Valle Padana

Progetto: Lost in the ozone

di Çağıl Aygen, Nour El Gamal, Jason Hysin

Boscolo Fattorie è un marchio di insalata di proprietà della famiglia Boscolo, che soddisfa diversi mercati (business to business / consumer) e regioni geografiche. In termini di approccio globale, Boscolo Fattorie sarà presentato come una marca locale Italiana produttrice di insalata (la provenienza, la storia della famiglia e il processo di coltivazione), pur avendo un appeal internazionale. Boscolo Fattorie cambierà il modo in cui l’insalata è percepita, creando una “cultura dell’insalata” facendo dell’insalata un prodotto commerciale con una forte percezione del marchio, distintivo e consapevole. Queste iniziative creeranno una nuova percezione nei consumatori, un nuovo posizionamento nel mercato, un nuovo livello di impegno diretto e relazioni durature con il marchio. Boscolo Fattorie è freschezza, sicurezza, globalità, contemporaneità e grinta.

Project Leader: Stefano Cardini

BOSCOLO

Progetto: Valle Padana: A Visual Language System

di Urso Chappell, Roopali Jain, Katja Pekhotina

Con “Valle Padana: un Sistema di Linguaggio Visivo”, è stato creato un programma che permetta all’azienda di rafforzare la personalità visiva del proprio marchio in una vasta gamma di contesti, fornendo allo stesso tempo ai propri prodotti il modo per distinguersi ulteriormente, mostrando chiaramente il rapporto visivo con il marchio madre. Il linguaggio visivo proposto è la creazione di un sistema di semplici mattoni da cui partire per creare una più complessa comunicazione di marketing visivo. Questo concetto di marca aiuta a combinare le tre società esistenti (“OP Valle Padana,” “MB Produrre,” e “Royal Rose”) sotto un unico marchio aziendale (“Valle Padana”), consentendo al “marchio Royal Rose” di sfruttare il suo valore attuale come marchio di prodotto anziché come entità separata.

Project Leader: Stefano Cardini

Valle Padana

Progetto: COLTIVA – A fresh balance

di Theodore La Motta, Swapna Patkar, Christabell P. McDonald

La mancanza di riconoscimento tra tre marchi esistenti di proprietà dello stesso proprietario ha portato l’azienda a richiede una proposta di re-branding. L’obiettivo è quello di unire le 3 aziende produttrici in una nuova e armoniosa brand identity, condizionando consumatori / imprese nella associazione esistente tra il brand e i clienti fedeli. La nuova struttura sarà introdotta attraverso un processo di transizione di co-branding strategico. La nuova identità e struttura del brand permetterà a Coltiva di avere un forte riconoscimento del marchio che lo renderà non solo memorabile, ma anche differente dai concorrenti. Il design semplice e pulito attraverso l’uso di colori ad acquerello, trasmettano l’alta qualità (valore chiave della società) e l’aspetto organico di Coltiva. Inoltre, l’azienda guadagnerà coerenza e unicità attraverso il logo dipinto a mano. Nuovi concetti sono stati introdotti in parallelo, il re-branding del sito web / applicazioni con un’esperienza più attiva, per attirare i clienti che veramente essere collegati e fedeli alla marca. I nuovi approcci e i progetti di B2C permetteranno a Coltiva di entrare in un settore di mercato diverso, e a sua volta aumentare la consapevolezza del cliente.

Project Leader: Stefano Cardini

Coltiva