Skip to main content
Stai visualizzando la versione notturna del sito Domus Academy, i contenuti sono gli stessi HO CAPITO
Data 20.02.2015
Categorie
Condividi

Progetti Finali

Progetto: DOM Fashion Library, Bringing fashion culture to Moscow

di Tatiana Samoylova

Il nucleo di questo progetto è il concetto che il nuovo lusso sia la conoscenza. La conoscenza è essenziale per la creazione di pezzi di lusso, insieme al know-how, all’artigianato, i materiali e il design. Con la condivisione della conoscenza, i marchi di lusso assumono un ruolo nello sviluppo culturale dei consumatori. Il progetto si propone la creazione di una Biblioteca della Moda di Mosca, al fine di sostenere e nutrire la crescente comunità della moda. La missione di DOM è portare una conoscenza essenziale della moda nel mercato russo e di fornire ai designer e ai professionisti tutte le informazioni necessarie per l’istruzione, per trovare ispirazione e sviluppare la creatività in un ambiente piacevole e fresco.

Project Leader: Caterina Lunghi

Progetto: The Whitefly: Luxury with an Edge

di Nayla Ghazzoui

Il lusso si sta trasformando dall’avere all’essere. Il Lusso non è solo prezzi alti, grandi nomi o pezzi iconici. Il Lusso non è fatto di prodotti tradizionali o di esperienze e luoghi ripetuti; il lusso si trova nella rarità. Siamo bombardati quotidianamente da nuove idee, prodotti e novità. Spetta al nostro occhio critico distinguere ciò che vale o non vale. L’esclusività di un oggetto raro, di un luogo poco visitato, e la condivisione di esperienze indimenticabili ci fa sentire unici, e giustifica il prezzo speso. Lo scopo di questo progetto è quello di dare uno sguardo più ravvicinato al lato di rarità nel lusso, attraverso la creazione di uno spazio di raffinatezza qualitativa che non sia posto sotto i riflettori, e che unisca il design, la moda, il cibo e la cultura per offrire momenti insoliti di consumo e di interazione. Questo spazio è una vera casa a Milano, con i suoi oggetti collocati nel loro contesto naturale. Si tratta di uno spazio di lusso esperienziale; un luogo insolito per fare shopping, cenare e intrattenersi in un ambiente accogliente, che offre momenti raffinati di scambio con gli altri. Le persone sono così immergerse in un luogo e in uno stato mentale in cui tutti i sensi sono coinvolti. Uno spazio non destinato alla massa, per una comunità di persone che vogliono imparare e condividere.

Project Leader: Caterina Lunghi

Progetto: Ourobouros. The End is the beginning

by Cédric Vanhoeck

OUROBOROS è un progetto che mira ad applicare i principi dell’economia circolare all’industria della pelletteria di lusso. Il lusso è un business da 217 miliardi di euro, guidati da qualità, prodotti di lunga durata, valorizzazione dell’occupazione locale e (in pericolo di estinzione) un savoir-faire e un controllo di filiera meticoloso. L’aumento della qualità della vita nei paesi emergenti e il loro desiderio di differenziarsi sta guidando il settore del lusso. Il lusso infatti offre un valore a lungo termine, e le persone sono più propense a investire durante i periodi di instabilità economica. Allo stesso tempo, le questioni ambientali innescano la responsabilità d’impresa: la scarsità di approvvigionamento di materie prime si unisce all’aumento dei costi per lo smaltimento dei rifiuti. Ouroboros propone due modelli per affrontare l’industria del lusso high-end e tre modelli per affrontare il settore premium. Essi forniscono agli sviluppatori del prodotto (progettisti, product manager e ingegneri) una tabella di marcia innovativa ma pragmatica per progettare lo smontaggio e la rigenerazione dei prodotti, riducendo così la gestione dei rifiuti (costi). L’applicazione di questo processo fornirà all’azienda di lusso l’opportunità di differenziarsi affrontando la domanda dei clienti finali con trasparenza, condividendo i loro valori morali.

Project Leader: Damon Pittman