Skip to main content
Stai visualizzando la versione notturna del sito Domus Academy, i contenuti sono gli stessi HO CAPITO
Data 21.01.2015
Condividi

Joseph Grima

Joseph Grima è un architetto, scrittore e curatore.

Tra il 2007 e il 2010 ha diretto Storefront for Art and Architecture, la galleria di New York rinomata a livello mondiale per il suo ruolo nel sostenere pratiche sperimentali in architettura e arte contemporanea.

Dal mese di aprile 2011, è stato il direttore di Domus. E ‘anche co – curatore della prima edizione della Biennale di Istanbul Design. Ha curato mostre e presentato opere in numerose sedi internazionali tra cui la Biennale di Architettura di Venezia, il New Museum di New York di Arte Contemporanea e la Triennale di Milano.

Grima ha insegnato architettura presso diversi istituti universitari e ha pubblicato saggi e articoli su un gran numero di riviste internazionali.

È il Direttore Artistico della Chicago Architecture Biennale (2015), City Ideas di New York e del programma di Matera 2019 come capitale della Cultura Europea

 

Domus Academy Metaphysical Club – Una Lecture di Joseph Grima

#1 – La casa come ideologia

Esplorando l’evoluzione del ruolo della ‘casa’ nel corso degli ultimi decenni, Joseph Grima torna indietro al 1968, quando fu fondata la Biennale Interieur: al culmine di un periodo d’oro per gli interni domestici, in quel momento il progetto della casa fu concepito come uno strumento di trasformazione sociale in grado di trasmettere messaggi politici e sociali.

#2 – The Home as Capital

Quando 40 anni dopo, nel 2008, il sistema finanziario mondiale è crollato, anche la definizione di casa è andata in crisi: le trasformazioni culturali, ambientali, tecnologiche e finanziarie hanno spostato il concetto di casa da una pratica culturale in una questione di proprietà finanziaria, che sta generando nuove forme di progettazione e di investimenti.

#3 – Dati domestici come il nuovo petrolio

Da quando lo spazio domestico è stato saturato da dispositivi “intelligenti” in grado di monitorare la nostra vita, la casa è diventata una nuova fonte di dati dettagliati su chi siamo e cosa facciamo. Allo stesso tempo, la crescente presenza della tecnologia ha progressivamente prodotto nuove forme di intimità domestica.

#4 – RAM House

Joseph Grima descrive la RAM House, il prototipo domestico che è stato progettato da Space Caviar e presentata in occasione della Milano Design Week 2015. Interrogandosi sul concetto di privacy nell’era degli elettrodomestici intelligenti e delle comunicazioni basate su segnale, l’installazione riproduce un spazio di autonomia elettromagnetico selettivo